Home Page - Finmolise S.p.A.

Finmolise SpA
Logo Regione Molise
Edificio Finmolise
Menù
Logout
Finanziaria Regionale
per lo sviluppo del Molise
F i n m o l i s e
FInmolise
Finmolise S.p.A. - Finanziaria Regionale per lo sviluppo del Molise
Vai ai contenuti
Deliberazione della Giunta n. 475 del 15 dicembre 2017. La Regione Molise ha approvato i regolamenti attuativi,  predisposti dalla Finmolise S.p.a., regolanti una nuova linea di intervento:
Deliberazione della Giunta n. 380 del 16 ottobre 2017.
Sito Web Agenzia Regionale Post-Sisma
  • Prestiti partecipativi (DGR n. 51 del 30 gennaio 2015);
  • Prestiti per start up innovative (DGR n. 51 del 30 gennaio 2015);
  • Prestiti per iniziative di internazionalizzazione (DGR n. 51 del 30 gennaio 2015);
  • Prestiti per iniziative di avvio e/o potenziamento di accordi di rete, distretti, cluster (DGR n. 51 del 30 gennaio 2015);
  • Prestiti per iniziative di avvio e/o potenziamento di società cooperative (DGR n. 51 del 30 gennaio 2015);
  • Prestiti per investimenti particolarmente innovativi da parte di imprese già operative (DGR n. 51 del 30 gennaio 2015);
  • Prestiti per la partecipazione ai programmi ed iniziative identificate nei finanziamenti diretti della Commissione europea (DGR n. 51 del 30 gennaio 2015).
Fondo unico per lo Sviluppo del Molise
La Regione Molise con la DGR n. 140 dell'11-04-2016 ha costituito un unico fondo regionale, a carattere rotativo plurisettoriale, denominato “Fondo Unico per lo Sviluppo del Molise” al fine di consentire all’Amministrazione regionale di intervenire tempestivamente ed efficacemente nelle operazioni di accesso al credito da parte delle PMI e dei professionisti.
Il “Fondo Unico per lo Sviluppo del Molise” è costituito, inizialmente, dallo strumento di ingegneria finanziaria "Fondo Regionale di Garanzia Diretta".
ONERI INFORMATIVI E PUBBLICITARI PER LE IMPRESE, LE ASSOCIAZIONI, LE ONLUS E LE FONDAZIONI CHE PERCEPISCONO BENEFICI DI NATURA PUBBLICA
 
La L. 4 agosto 2017 n. 124 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza) art. 1 commi 125-129, come modificata dall’art. 35 del DL 34/2019 (c.d. Decreto Crescita) prevede, tra l'altro, che le imprese che esercitano le attività di cui all’art. 2195 c.c. che abbiano ricevuto sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro e o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria, per un importo pari o superiore ad Euro 10.000,00, da parte di:
 
  • Pubbliche amministrazioni e soggetti di cui all'art. 2-bis del D.Lgs. 2013/33 (quindi anche società a controllo pubblico quali la Finmolise S.p.A.);
 
indichino (per gli importi percepiti nell'anno 2018)  quanto alle stesse erogato nel corso dell'anno di riferimento (secondo il criterio contabile di cassa) secondo le seguenti scadenze:
 
- per i soggetti che esercitano le attività di cui all’art. 2195 c.c.: nella nota integrativa del bilancio di esercizio e nella nota integrativa dell'eventuale bilancio consolidato (con scadenza dell’adempimento alla data di approvazione del bilancio),
 
- per i soggetti che sono tenuti alla redazione del bilancio abbreviato: nel proprio sito web o in mancanza sul portale dell’associazione di categoria di appartenenza (con scadenza entro il 30/06/2019).
 
L'inosservanza di tale obbligo comporta una sanzione pari all’1% del beneficio economico percepito con un minimo di Euro 2.000 e, in caso di mancata pubblicazione del beneficio entro 90 giorni dalla contestazione, la restituzione delle somme percepite.
L'adempimento dovrà essere osservato anche negli anni successivi, sempre con riferimento all'anno precedente.
Si sottolinea che la presente comunicazione deve intendersi come mero supporto informativo in merito alla citata novità normativa, e può non essere esaustiva di ogni indicazione sul tema in parola. Del che, per effetto della presente nota di cortesia, in nessun caso la Finmolise S.p.A. potrà essere ritenuta responsabile di un'interpretazione erronea della nuova normativa di cui trattasi.
Asse 4 Energia sostenibile
Installazione di sistemi di produzione di energia da fonte rinnovabile da destinare all'autoconsumo associati a interventi di efficientamento energetico dando priorità all'utilizzo di tecnologie ad alta efficienza
AVVISO PUBBLICO
per la presentazione di programmi di investimento finalizzati alla riduzione dei consumi energetici negli edifici e nelle infrastrutture pubbliche o ad uso pubblico non residenziali ed integrazione di fonti rinnovabili
Bollettino ufficiale Regione Molise edizione straordinaria n° 16 del 13-05-2019
Modulo di domanda e relativi allegati (anche in versione editabile) al seguente link
Brochure Fondo Energia per Enti Pubblici
Regione Molise - Provicne Campobasso e Isernia
Finmolise S.p.A. Società unipersonale

Via Pascoli n. 68 - 86100 Campobasso CB
Tel.  (+39) 0874.4791 (centralino)
Capitale sociale i.v. Euro 27.500.000,00
Codice fiscale e iscrizione al Registro delle Imprese del Molise n. 00365540707 - REA N. 67877
Intermediario finanziario iscritto all'Albo ex art. 106 TUB al n. 191510
Mappa del sito
Link di servizio
Menù rapido
Finmolise S.p.A. Società unipersonale
Via Pascoli n. 68 - 86100 Campobasso CB
Capitale sociale i.v. Euro 27.500.000,00 - Iscritta nell’elenco generale di cui all’art. 106 TUB al n. 191510
Codice fiscale e iscrizione al Registro delle Imprese del Molise n. 00365540707 - REA N. 521694
© Copyright Finmolise S.p.A. 2018 All rights reserved - Webmaster Maraffino Gianluca
Torna ai contenuti