Più Lliquidità al Molise - Finmolise S.p.A.

Logo Regione Molise
Edificio Finmolise
Menù
Logout
Finanziaria Regionale
per lo sviluppo del Molise
F i n m o l i s e
FInmolise
Finmolise S.p.A. - Finanziaria Regionale per lo sviluppo del Molise
Vai ai contenuti

Più Lliquidità al Molise

Attività finanziarie attive > Emergenza Covid-19
Più Liquidità al Molise
Finanziamento Tasso
EMERGENZA FINANZIARIA DEL SETTORE PRODUTTIVO MOLISANO

La Regione Molise, con la D.G.R. n. 238 del 20 luglio 2021, vuole agevolare la gestione finanziaria delle PMI in un periodo di difficoltà emergenziale. La finalità principale è quella di concedere liquidità agli operatori economici, che hanno fatto registrare difficoltà economiche e finanziarie evidenziatesi nella riduzione del fatturato, a causa dell’emergenza epidemiologica causata dal virus Covid-19.
A tal fine, la Regione Molise, tramite la propria Finanziaria, intende supportare il fabbisogno finanziario delle imprese stanziando la somma complessiva di € 2.500.000,00 per la concessione di piccoli prestiti a tasso zero in regime di aiuto attivato nell’ambito del c.d. Quadro Temporaneo o Temporary Framework.
dalle ore 10 del 25 agosto 2021 (precaricamento)
apertura sportello per invio domanda ore 10 del 15 settembre 2021
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DOMANDA
La domanda di finanziamento va presentata sulla piattaforma FinmoliSelf previa registrazione. Ad operare è un “soggetto utente/accreditato”. Tale soggetto può essere:
- il richiedente le agevolazioni (rappresentante legale dell’impresa), titolare dell'impresa o professionista);
- un professionista terzo referente del richiedente le agevolazioni.

La procedura di formazione della graduatoria non è a sportello.
La procedura è determinata dai seguenti parametri:
(a) Alla maggiore percentuale di riduzione del fatturato di cui al punto 1 dell’art.4 dell’Avviso, individuato con due cifre decimali (per i fatturati a valore zero sarà dato convenzionalmente importo 1) fatturato 2020/fatturato 2019 x 100;
(b) Al minore importo richiesto;
(c) All’ordine cronologico di presentazione delle domande determinato dalla data e dall’ora (con l’aggiunta di minuti, secondi e millesimi di secondo) registrate dal sistema di ricezione sul portale.
(d) Le istanze sono verificate dal Rup nelle modalità disposte ai punti a) b) e c) del presente Articolo fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le istanze provenienti dalle imprese partecipanti, con l’esclusione della sezione speciale, sono verificate secondo i criteri esposti fino alla concorrenza della dotazione di 2.000.000,00; ad esaurimento di tale dotazione, sono verificate – sempre secondo il medesimo criterio - le istanze della sezione Speciale del fondo, fino ad esaurimento della riserva, pari a 500.000,00. In caso di non completo utilizzo di tale riserva finanziaria, decorsi i termini di apertura dell’avviso di cui art. 9, comma 4, il residuo sarà svincolato dalla destinazione settoriale.

Documentazione generata automaticamente della piattaforma:
La piattaforma FinmoliSelf alla fine del caricamento dei dati richiesti genererà automaticamente i seguenti allegati che dovranno essere scaricati, sottoscritti in forma digitale PAdES o CAdES e/o in forma autografa dal soggetto richiedente l’agevolazione (legale rappresentante dell’impresa) successivamente ricaricati sulla piattaforma ed inviati alla Finmolise:
Allegato 1 “Modulo domanda Più Liquidità al Molise” sottoscritta in forma digitale PAdES o CAdES e/o in forma autografa dal soggetto richiedente l’agevolazione (legale rappresentante dell’impresa), scansionata e salvata in formato PDF;
Allegato 2 “informativa sulla privacy” sottoscritta in forma digitale PAdES o CAdES e/o in forma autografa dal soggetto richiedente l’agevolazione (legale rappresentante dell’impresa), scansionata e salvata in formato PDF;

Documentazione da scaricare ed allegare all'interno della piattaforma:
- Allegato 3 "Foglio informativo Più Liquidità al Molise” sottoscritto in forma digitale PAdES o CAdES e/o in forma autografa dal soggetto richiedente l’agevolazione (legale rappresentante dell’impresa), scansionata e salvata in formato PDF;
- Copia fotostatica del documento di riconoscimento e codice fiscale del titolare ovvero del legale rappresentante ed in caso di società di tutti i soci;
- Dichiarazione fiscale contenete la dichiarazione IVA per gli anni 2019 e 2020 con ricevuta. Per i soggetti tenuti alla redazione del bilancio, il fatturato è desumibile dalla dichiarazione I.V.A. rigo “VE50”. Per i soggetti esercenti attività d’impresa, arti e professioni che applicano il regime forfettario (che determinano il reddito ai sensi dell’art. 1, commi dal 54 a 89, della Legge n. 190 del 23/12/2014 e successive modificazioni) si prende a riferimento l’importo del dato autodichiarato e relativo ai fatturati conseguiti nell’esercizio 2019 e 2020;
- Visura Camerale.

A tal fine, per “soggetto proponente” si intende il richiedente le agevolazioni.
Non sono in ogni caso ammissibili e le rispettive istanze, non formando oggetto di valutazione, saranno tutte respinte:
a) spedizioni di più domande da parte della stessa impresa,
b) singoli documenti trasmessi, ecc.
chiusura sportello ore 10 del 27 settembre 2021
  1. Al termine della procedura di compilazione e dell’invio telematico della domanda e dei relativi allegati, alla stessa verrà assegnato un numero progressivo di sistema, verrà applicata una marca temporale e verrà rilasciata una ricevuta attestante l’avvenuta consegna.
  2. La Finmolise non potrà richiedere ai soggetti richiedenti le agevolazioni e/o ai soggetti proponenti, né per necessità istruttorie, né valutative, documentazione integrativa a quella trasmessa in sede di candidatura. L’eventuale carenza documentale comporta, pertanto, l’automatica esclusione della domanda
  3. I soggetti ammessi al prestito potranno sottoscrivere un contratto di finanziamento con la Finmolise S.p.A che disciplina obblighi e modalità di restituzione delle risorse ottenute. La stipula del contratto di finanziamento è preceduta dagli adempimenti antiriciclaggio e contrasto al terrorismo, ai sensi della vigente normativa, che verranno effettuati anche a distanza con l’ausilio di operatori esterni specializzati.
  4. Si sottolinea come le imprese dovranno attestare le spese sostenute, come da budget evidenziato in sede di domanda, entro 12 mesi dall’erogazione e potranno essere oggetto di controllo a campione da parte della Finmolise S.p.A., nei successivi 24 mesi all’erogazione. Sono ammissibili eventuali variazioni nell’ambito delle voci di spesa riconducibili all’attività d’impresa.
  5. La Finmolise non assume responsabilità per eventuali disguidi e/o per malfunzionamento della rete telematica, imputabili a terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.
  6. L’indirizzo di posta elettronica certificato utilizzato per tutte le comunicazioni relative al presente avviso pubblico è il seguente: finmolise@pec.finmolise.it.
Regione Molise - Provicne Campobasso e Isernia
Finmolise S.p.A. Società unipersonale

Via Pascoli n. 68 - 86100 Campobasso CB
Tel.  (+39) 0874.4791 (centralino)
Capitale sociale i.v. Euro 27.500.000,00
Codice fiscale e iscrizione al Registro delle Imprese del Molise n. 00365540707 - REA N. 67877
Intermediario finanziario iscritto all'Albo ex art. 106 TUB al n. 191510
Mappa del sito
Link di servizio
Menù rapido
Finmolise S.p.A. Società unipersonale
Via Pascoli n. 68 - 86100 Campobasso CB
Capitale sociale i.v. Euro 27.500.000,00 - Iscritta nell’elenco generale di cui all’art. 106 TUB al n. 191510
Codice fiscale e iscrizione al Registro delle Imprese del Molise n. 00365540707 - REA N. 521694
© Copyright Finmolise S.p.A. 2018 All rights reserved - Webmaster Maraffino Gianluca
Torna ai contenuti